giovedì 27 luglio 2017

Sedotti dal Diavolo

In genere mi definisco un cultore e un difensore del Km0.

Cerco di comprare nei piccoli negozi di paese, sia per quanto riguarda gli alimentari, ma anche per l'abbigliamento sportivo.
Ovvio che in questo modo limito la scelta oltre a limitare di molto i miei risparmi, ma mi illudo di mantenere vivo un tessuto sociale che genera ricadute positive nell'immediato nel posto in cui vivo.

Sotto questo punto di vista Amazon per me è il diavolo, dovrei combatterla ed evitarla in tutti i modi...

Ma cazzo alla fine è impossibile non lasciarsi sedurre.
Ho resistito per le ultime scarpe, solo perché i saldi mi hanno permesso di prenderle ad un prezzo ancora più competitivo (Hoka SpeedGoat, magari dovrei aggiornare le recensioni dei miei materiali). 
Ho ceduto ad esempio sul Garmin Forerunner 235, acquistato a 250 euro grazie ad un alert sulle offerte Amazon risparmiando 110 euro sul prezzo del mio negoziante di fiducia.

Offerte del genere, una completezza di prodotti incredibile, assistenza personalizzata immediata (del tipo che mentre sei al telefono ti spediscono al volo un nuovo prodotto al minimo dubbio di insoddisfazione), consegne in un giorno o due...

Ma come è possibile competere con un servizio del genere?
Ha senso tentare una resistenza?

E ora ci si mettono pure con la TV on demand, che anche qui non volevo cedere, ma avendo Prime potevo usufruirne gratuitamente.
E' già sta soppiantando Netflix.

Il catalogo delle serie diventa sempre più interessante (al momento sono infognato con Mr. Robot), l'interfaccia la trovo fatta benissimo, con le schede personaggi e curiosità subito a portata di mano...

Chi li ferma più questi???





2 commenti:

Francesco ha detto...

dissento parzialmente e non perchè sia contrario al progresso, anzi....

secondo me il problema è che abiti in bassa valle, se abitassi a Torino non so, ma posso garantirti che a Milano sul running puoi comprare bene. io sono al quarto acquisto di scarpe nello stesso negozio (faccio pubblictà, verdepisello di Milano, che ha anche un gruppo e organizza una fantastica mezza) e oltre che un'ottima consulenza ottengo fantastici sconti. certto, se vuoi la scarpa appena uscita no. ma neanche se la prendi su amazon

Belle De Jour ha detto...

Su Amazon ti fai prendere dall' acquisto compulsivo e ti ritrovi a comprare cose che non sapevi esistessero, di cui non sai minimamente come e quando e soprattutto se utilizzerai, e alla fine ti saresti ritrovato meno povero se fossi andato al negozio sotto casa.